Menu

+39 045 954522
info@campiantincendi.it

Impianti Sprinkler​

IMPIANTI SPRINKLER

L’impianto sprinkler è un sistema di estinzione incendio automatico a pioggia, tra i sistemi di protezione attiva è quello che offre le migliori prestazioni in fatto di efficienza.

 

Il sistema deve essere progettato seguendo le indicazioni della specifiche norme di riferimento e installato da personale qualificato e specializzato.

 

La composizione tipica di un impianto prevede:

  • Stazione di attivazione e allarme o gruppo trim
  • Rete di distribuzione
  • Testine sprinkler diverse per tipologia di erogazione e tempi di intervento
  • Eventuale stazione di pompaggio con riserva idrica

Stazione di attivazione

Rete di distribuzione

Testine sprinkler

TIPOLOGIE DI IMPIANTI SPRINKLER

L’impianto di spegnimento sprinkler, a seconda delle indicazioni progettuali e degli ambienti da proteggere, può essere di tre tipologie.

SPRINKLER A UMIDO

L’impianto è composto da una valvola d’allarme denominato gruppo trim e da una rete di tubazioni a copertura della zona da proteggere, queste sono permanentemente cariche d’acqua, da qui la definizione “a umido”, nel momento in cui la testina sprinkler si rompe, per effetto della temperatura, avviene l’erogazione immediata dell’acqua.

 

Questo sistema è adatto alla protezione di tutti quegli ambienti dove la velocità di intervento è prioritaria, tipo autorimesse chiuse, centri commerciali, magazzini intensivi, ospedali, ecc.

 

Non è consigliabile in quegli ambienti dove esiste un concreto rischio gelo e dove l’erogazione dell’acqua potrebbe generare ingenti danni (tipo biblioteche, server, pinacoteche, ecc.).

 

Gruppo trim

Tubazioni a copertura

SPRINKLER A SECCO

L’impianto è composto da una valvola d’allarme denominato gruppo trim e da una rete di tubazioni a copertura della zona da proteggere, queste sono mantenute cariche di aria (da un sistema ausiliario), da qui la definizione “a secco”, la pressione dell’aria deve essere tale da mantenere chiusa la valvola trim, nel momento in cui la testina sprinkler si rompe, la spinta dell’acqua “vince” la resistenza dell’aria, l’impianto a questo punto si carica d’acqua e inizia l’erogazione.

 

Questo sistema ha un tempo di intervento più lungo del sistema a umido ed è adatto alla protezione di tutti quegli ambienti dove esiste il problema gelo.

 

Gruppo trim

Tubazioni a copertura

SPRINKLER A PREAZIONE

Il sistema a preazione è una combinazione di due impianti, un sistema sprinkler a secco e un sistema di rilevazione.

 

La composizione dell’impianto è quella tipica di un sistema sprinkler a secco, ma il gruppo di erogazione per essere attivato necessita anche del consenso del sistema di rilevazione.

 

 

Questa tipologia di impianto viene utilizzata in quegli ambienti dove esiste una concreta possibilità che le testine di erogazione vengano rotte accidentalmente e dove la conseguente erogazione di acqua genererebbe ingenti danni.